Mensa

Il servizio mensa è gestito dalla società Sodexo. (www.it.sodexo.com)

Ogni alunno che usufruisce della mensa deve essere iscritto al servizio di ristorazione scolastica (le iscrizione sono state raccolte nel mese di maggio u.s.).
“In caso di diete per intolleranze alimentari deve essere presentato ai docenti il certificato della ASL di competenza attestante l’intolleranza. Tale certificato va rinnovato ogni anno scolastico. Il pediatra può rilasciare la certificazione provvisoria di dieta “speciale”, in caso di sospetta malattia, in attesa del certificato dell’ASL di zona.
In caso di necessità di variazione di menù dovute a motivi personali (es. Motivi religiosi, dieta vegetariana) deve essere presentata richiesta scritta del genitore.
Le indisposizione temporanea è possibile avere la dieta in bianco, fino a un massimo di 3 giorni, su richiesta scritta del genitore.
All’interno della scuola non è possibile portare e consumare merendine.
In occasioni particolari (feste..) è possibile consumare alimenti non preparati nella mensa scolastica, purchè confezionati o acquistati in esercizi pubblici evitando alimenti contenenti creme. La colazione e la merenda non devono essere consumate nella scuola”

Il menù, esposto all’entrata della scuola, è compilato secondo le disposizioni dell’ ASL di Usmate e approvato da specifico dietista; in più è previsto il controllo diretto di due rappresentanti dei genitori sulla qualità dei cibi mediante assaggio occasionale.

Il Servizio è a pagamento. Le tariffe sono definite in relazione al numero delle iscrizioni raccolte.  Sono previste delle tariffe agevolate in base alle fasce ISEE e al numero di figli frequentanti il servizio mensa. Per accedere a tali agevolazioni è necessario presentare apposita domanda presso l’Ufficio Pubblica Istruzione , corredata dall’attestazione ISEE in corso di validità.

IL Servizio Mensa

Il servizio di mensa scolastica si svolge con le finalità, le norme e i vincoli dettati dalle Linee di Indirizzo Nazionale per la Ristorazione Scolastica, consultabili alla pagina: http://www.salute.eov.it/imes/C 17 oubblicazioni 1248 allegato.pdf

Controllo della qualità del servizio

Il controllo della qualità del servizio è demandato al Committente (Comune), agli specifici uffici dell’Azienda Sanitaria di riferimento e alla Commissione Mensa.

Il ruolo del Comune e dell’Azienda Sanitaria è regolato dal documento sopra citato, mentre la composizione, i l funzionamento e i compiti della Commissione Mensa sono normati da un Regolamento Comunale:

htto://www.comune.carnate.mb.it/uDload/carnate/reeolamenti/ReeolamentoCommi ssioneMensaC.C.29.11.2014 163 268.Ddf

La Commissione attua riunioni periodiche i cui verbali sono pubblicati sul sito web del Comune.

L’erogazione del servizio mensa è regolato da un capitolato di appalto concernente la gestione del servizio, le derrate alimentari e la garanzia della qualità dei prodotti.

Come richiesto dalla società Sodexo, continua anche per l’a.s. 2017/2018 la concessione dell’utilizzo dei nostri Centri Cottura per il servizio pasti mensa in trasportato verso le scuole di Lomagna e Cernusco Lombardone.

Menù e diete speciali

Per quanto riguarda il menù, articolato su quattro settimane e due periodi (invernale ed estivo), è proposto in base a tabelle dietetiche controllate dai dietologi dell’ATS, assicurando in questo modo pasti vari e adeguati dal punto di vista nutrizionale. A seguito del riscontro avuto negli anni passati, vengono proposti annualmente menù regionali che la Commissione Mensa preventivamente approva.

Dichiarando esigente etico-religiose o culturali specifiche, tramite comunicazione all’Ufficio Pubblica Istruzione, è possibile disporre di menù alternativi.

Per quanto riguarda l’elaborazione di tabelle dietetiche speciali individuali, occorre presentare specifica domanda presso l’Ufficio Pubblica Istruzione che sulla base del protocollo in vigore istruirà la pratica necessaria per l’ottenimento del ‘Menù speciale’.

È possibile anche richiedere la “dieta in bianco”: dieta “temporanea” che è richiesta dal genitore quando il figlio è indisposto.

Modalità di pagamento e tariffe

Sono previste due modalità di pagamento:

1. Prepagato

Si conferma la modalità della procedura attuata gli scorsi anni, per comodità di seguito illustrata:

a ogni alunno iscritto al servizio è assegnato un codice personale (PAN) cui sono collegati i dati personali (per i nuovi iscritti sarà consegnato all’inizio dell’anno scolastico).

Tutti i dati sono trattati in conformità a quanto stabilito dal Codice in materia di dati personali (D. Lgs. 196/2003).

I pasti devono essere pagati anticipatamente mediante contanti. Per il pagamento bisogna comunicare, all’esercente del punto di ricarica autorizzato, il codice personale PAN dell’alunno iscritto al servizio mensa e l’importo che si intende versare.

L’esercente esegue una ‘ricarica’ accreditandola sul codice personale attraverso un terminale POS (tipo’Bancomat’) e rilascia uno scontrino sul quale risulta il versamento effettuato.

Le ricariche si eseguono presso i seguenti punti commerciali convenzionati:

  • BAR EDEN -Via Premoli, 8 Carnate
  • BAR FANTASY -Via Roma, 23 Carnate
  • GELATERIA DEL PARCO -Via Banfi, 1 – Carnate

Ogni ricarica effettuata “alimenta” il conto dal quale saranno scalati i pasti prenotati.

Il servizio di ristorazione scolastica continuerà a essere garantito anche in situazioni di momentaneo saldo negativo, per un breve periodo.

2. Addebito bancario tramite SEPA

E’ possibile attivare la modalità di addebito automatico in c/c mediante la sottoscrizione dell’apposito ‘Modulo di autorizzazione permanente’ disponibile presso l’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Carnate e\o scaricabile dal ns sito al seguente link:

Modulo di autorizzazione permanente

Le presenze e le assenze riguardanti il servizio saranno rilevate a cura della ditta aggiudicataria del servizio, per tutti gli ordini di scuola.

Costo del pasto 

Il costo del pasto per l’anno scolastico 2017/2018, aggiornati in base all’indice ISTAT 2017, è il seguenti :

e per gli alunni utenti residenti : € 4,55

  • per alunni utenti non residenti : € 5,20
  • per gli adulti utenti: € 4,55
  • i docenti in servizio hanno diritto al pasto gratuito
  • i docenti non in servizio verseranno la tariffa di € 4,55

Per quanto riguarda il costo del pasto, sono previste agevolazioni per le famiglie degli alunni residenti, in base alle fasce ISEE. Per accedervi è necessario presentare apposita domanda presso l’Ufficio Pubblica Istruzione entro e non oltre il 31.10.2017 (_b.2_A2230), , corredata dall’attestazione ISEE in corso di validità (completa della DSU).

Saranno comunque accettate domande presentate oltre tale data, ma queste saranno prese in considerazione con agevolazioni a decorrere dalla data di presentazione.

Per chi diventa residente durante l’anno scolastico, l’agevolazione sarà riconosciuta solo dalla data di presentazione della documentazione necessaria all’ottenimento della riduzione (data invio al Comune del documento attestante I’ISEE). Saranno valutati singolarmente gli eventuali casi sociali per agevolazioni specifiche relative alla refezione scolastica.

Il riconoscimento dell’agevolazione vale solamente per gli alunni residenti che frequentano le scuole in Carnate.

Di seguito il link al Regolamento della Commissione Mensa: