Prove Invalsi

I nostri bimbi dovranno affrontare le prove INVALSI, si ritiene utile fornire qualche informazioni a riguardo:

Le prove Invalsi sono test standardizzati di Italiano e Matematica volti a valutare il livello di apprendimento e di preparazione degli studenti su scala nazionale. Le prove Invalsi 2017 riguardano le classi seconda elementare, quinta elementare, terza media e seconda superiore.

Le prove INVALSI sono test di valutazione per gli studenti delle scuole elementari (secondo e quinto anno), delle scuole medie (primo e terzo anno) e delle scuole superiori (secondo anno). Sono esami proposti a livello nazionale e servono a valutare il grado di preparazione degli studenti nonché il livello dei vari istituti, per fornire informazioni di tipo statistico al MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca).

Non a caso, INVALSI è l’acronimo di Istituto Nazionale per la VALutazione del Sistema educativo di Istruzione e di formazione. 🙂

A partire dal 2014 gli studenti di prima Media NON devono più sostenere le prove INVALSI.

Gli esiti delle prove INVALSI non influiscono sulle valutazioni scolastiche, ad eccezione di quelle somministrate in terza media, le quali concorrono alla valutazione per l’esame di stato. È comunque buona cosa sostenere le prove al meglio, perché l’impegno paga sempre. 😉

Le prove INVALSI per la scuola primaria (prima e seconda elementare) e per la scuola secondaria di secondo grado (seconda superiore) vengono somministrate nelle prime settimane di Maggio. Per quanto riguarda i test INVALSI per la scuola secondaria di primo grado (terza media) bisogna invece aspettare gli esami di Stato di metà Giugno.

Data prove Invalsi 2017 A chi si rivolge e cosa riguarda
Lunedì 16 Gennaio – Venerdì 27 Gennaio Prove Invalsi seconda superiore: questionario studente
Mercoledì 3 Maggio 2017 Prove Invalsi seconda elementare: prova preliminare di lettura e prova di Italiano
Mercoledì 3 Maggio 2017 Prove Invalsi quinta elementare: prova di Italiano
Venerdì 5 Maggio 2017 Prove Invalsi seconda elementare: prova di Matematica
Venerdì 5 Maggio 2017 Prove Invalsi quinta elementare: prova di Matematica e questionario studente
Martedì 9 Maggio 2017 Prove Invalsi seconda superiore: prova di Italiano e prova di Matematica
Giovedì 15 Giugno 2017 Prove Invalsi terza media: esame di Stato (Italiano e Matematica)
Giovedì 22 Giugno 2017 Prima Sessione Suppletiva Prove Invalsi terza media: esame di Stato
Lunedì 4 Settembre 2017 Seconda Sessione Suppletiva Prove Invalsi terza media: esame di Stato

qui potrete trovare il link a Testi e soluzioni delle prove INVALSI 2017 di Italiano e Matematica: http://www.youmath.it/prove-invalsi.html

Le prove Invalsi 2018 riguardano le classi seconda elementare, quinta elementare, terza media, seconda superiore e – attenzione – a partire dal 2018-2019 anche la quinta superiore.

Novità sulle prove INVALSI

A partire dall’anno scolastico 2017-2018 verranno introdotte alcune novità nel mondo INVALSI.

1)Valutazione. Fino al 2017 le prove INVALSI non concorrevano in alcun modo sulla valutazione del percorso scolastico degli studenti (in altri termini non attribuivano alcun voto) ad eccezione delle prove INVALSI di terza media, le quali facevano parte dell’Esame di Stato della scuola secondaria di primo grado

Dall’anno scolastico 2017-2018 anche le prove INVALSI di terza media avranno finalità puramente statistiche: non faranno più parte dell’Esame di Stato e verranno anticipate nel corso dell’anno.

2)Materie: fino al 2017 le materie oggetto delle prove erano solamente Italiano e Matematica, oltre a un questionario studente somministrato agli studenti di V elementare e di II superiore e a una prova di lettura somministrata agli alunni di II elementare.

Anche in questo frangente ci sarà una novità: le prove INVALSI 2018 per la V elementare e per la III media riguarderanno Italiano, Matematica e Inglese.

3)Date. Fino al 2017 le prove INVALSI per la seconda e la quinta elementare venivano proposte nella prima settimana di maggio; quelle per la seconda superiore a cavallo tra la seconda e la terza settimana di Maggio; quelle per la terza media a metà Giugno, in concomitanza con gli Esami di Stato.

Dal 2018 le prove INVALSI di seconda elementare, quinta elementare, terza media e seconda superiore verranno anticipate verosimilmente ad Aprile.

4)Prove INVALSI di quinta superiore. Verranno introdotte nell’anno scolastico 2018-2019, riguarderanno Italiano, Matematica e Inglese e non concorreranno alla votazione finale dell’esame di Maturità, ma saranno obbligatorie per poter sostenere l’esame finale. Determineranno inoltre un livello di apprendimento e una conseguente certificazione per la lingua Inglese che verrà riportata nel curriculum di ogni studente come allegato al diploma di Maturità.

In termini di date, si terranno nel corso dell’anno scolastico.

Date prove INVALSI 2018

[Fino all’anno scolastico 2017-2018] Le prove INVALSI per la scuola primaria (prima e seconda elementare) e per la scuola secondaria di secondo grado (seconda superiore) venivano somministrate nelle prime settimane di Maggio. Per quanto riguarda i test INVALSI per la scuola secondaria di primo grado (terza media) si dovevano attendere gli esami di Stato di metà Giugno.

[Prove INVALSI 2018] L’INVALSI non si è ancora pronunciato in merito e seguiranno aggiornamenti all’inizio dell’anno scolastico 2017-2018. Secondo alcune fonti le prove verranno somministrate per ciascuno degli anni interessati nel mese di Aprile.

Riporteremo qui di seguito il riepilogo delle date delle Prove INVALSI 2018 non appena verrà rilasciata una delibera ufficiale.

In accordo con l’informativa ufficiale, è data agli istituti la possibilità di richiedere il posticipo delle prove (ad eccezione dell’Esame di Stato per la terza media) ad una settimana esatta dalla date di svolgimento delle prove.

fonte informazione: http://www.youmath.it/prove-invalsi.html

——————————————————————————————————

Il bambino azienda

Pubblicato sabato, 12 maggio 2018 ‐ Corriere.it

Sta passando il principio che la scuola serva soltanto a trovare un lavoro e non anche se stessi. Condizionati dal Pensiero Unico Materialista, gli estensori dei questionari Invalsi hanno chiesto ai bambini della primaria: «Pensando al tuo futuro, quanto pensi che siano vere queste frasi?». Segue un elenco di traguardi esistenziali immaginati come eccitanti per dei bambini di dieci anni: avere abbastanza soldi, comperare ciò che si vuole, trovare un buon lavoro. Alle piccole cavie vengono concesse sei gradazioni possibili di risposta, da «per niente» a «totalmente».

Se avessi dieci anni, ma non è detto che non li abbia, risponderei: «per niente». E, con un linguaggio appena un po’ più ingenuo di quello che userò, aggiungerei: «Alla mia età rivendico il diritto di potere ancora sognare e di non associare la felicità al possesso di beni materiali. Il lavoro e i soldi sono importanti, specie se non li hai. Ma dalla scuola mi aspetto che insegni anche altro. Che mi dia gli strumenti culturali per vivere meglio, per cogliere la bellezza in un’opera d’arte, per ammirare un tramonto e non solo una vetrina. Che, almeno alle elementari, mi spinga a fantasticare e a cercare dentro di me il talento unico e irripetibile che sicuramente posseggo, come tutti. Che non faccia di me solo un consumatore compulsivo e uno sbarratore di crocette nei questionari, ma un essere umano completo, capace di abitare la vita nella sua interezza o — come direste voi — totalmente».

Tag: #Cultura